Lingue: iten

La verifica del luogo sicuro secondo la strategia S.4

La gestione dell’esodo all’interno di un’attività gestita in accordo con il D.M. 03/08/2015 è definita nella strategia S.4 Esodo, definita attraverso i seguenti punti: Premessa Livelli di Prestazione Criteri di attribuzione dei livelli di prestazione Soluzioni progettuali Caratteristiche generali del sistema d’esodo Dati di ingresso per la progettazione del sistema d’esodo Misure antincendio minime per l’esodo Progettazione dell’esodo Esodo in presenza di occupanti con disabilità Misure antincendio aggiuntive Riferimenti Le procedure ammesse per l’esodo sono:…

Nuove norme per la sicurezza antincendio dei condomini

Lo scorso 24 aprile 2018 il Comitato Centrale tecnico-scientifico dei Vigili del Fuoco ha approvato la bozza di regola tecnica che integrerà il Decreto del Ministero dell’Interno 16 maggio 1987, n. 246 recante “Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione“. Le modifiche apportate dalla nuova regola tecnica modificheranno, in maniera più stringente in base all’altezza antincendi degli edifici, le procedure per la gestione degli edifici di civile abitazione, secondo scadenze e tempistica di adeguamento…

STIMA ANALITICA DELLA CURVA RHR

La curva RHR rappresenta il tasso di rilascio termico (o Heat Release Rate – HRR) ovvero l’energia termica emessa da un focolare o da un incendio per unità di tempo, quasi sempre espressa in kW(sec). Il concetto di RHR fornisce maggiori indicazioni rispetto al concetto di carico incendio, il primo, infatti, prende in esame il rilascio d’una potenza termica, ossia un parametro strettamente legato allo sviluppo dell’incendio reale; il carico d’incendio, invece, è riferito ad…

Prevenzione incendi – Entrata in vigore del DM 22 novembre 2017

Modifiche costruttive per i serbatoi da esterno per stoccaggio gasolio Con Decreto del 22 novembre 2017, in Gazzetta Ufficiale n. 285 del 6 dicembre 2017, è stata pubblicata la “Regola Tecnica di prevenzione incendi per l’installazione e l’esercizio di contenitori-distributori, ad uso privato, per l’erogazione di carburante liquido di categoria C”. La regola tecnica disciplina l’installazione e la gestione dei contenitori-distributori fuori terra di liquido combustibile di categoria C ad uso privato, di capacità geometrica non superiore a 9 m³,…

Utilizzo di modelli di calcolo nella Fire Investigation

Il caso Rodhe Island – The Station nightclub Giovedì, 20 febbraio, 2003, alle ore 23,07 si è verificato un gravissimo incendio nella discoteca “The Station” nightclub di RodheIsland negli Stati Uniti. A causa dell’incendio sono morte 100 persone (96 sul posto e quattro all’ospedale, 230 persone sono rimaste ferite e 132 sono riuscite a uscire incolumi dai locali della discoteca. L’incendio è stato innescato da fuochi pirotecnici utilizzati impropriamente all’interno dei locali. I fuochi pirotecnici…

FSE e verifica della resistenza al fuoco come soluzione alternativa secondo i D.M. 03/08/2015 e D.M. 21/02/2017

Le modalità di verifica della resistenza al fuoco degli elementi sono definite o nel decreto 16 febbraio 2007 o nel decreto 3 agosto 2015. Il comma 3 dell’articolo 2 del D.M. 16/02/2007 riporta “Le prestazioni di resistenza al fuoco dei prodotti e degli elementi costruttivi possono essere determinate in base ai risultati di: a) prove; b) calcoli; c) confronti con tabelle.” Nell’allegato al decreto 16 febbraio 2007 sono riportate le indicazioni per la determinazione delle…

Progettazione e documentazione contrattuale negli impianti sprinkler

Premessa La UNI EN 12845, prima di parlare di sprinkler, mette in primo piano la preparazione di tutte quelle figure che intervengono nella progettazione, installazione e manutenzione dell’impianto. Nella premessa della stessa, infatti troviamo che essa è “prevista per essere utilizzata da coloro che si occupano di acquisto, progettazione, installazione, collaudo, ispezione, approvazione, funzionamento e manutenzione di sistemi automatici sprinkler, affinché tali apparecchiature funzionino come previsto nel corso della loro vita operativa”. E viene sottolineato…

Il modello di evacuazione EVAC: analisi dell’evacuazione delle persone mediante l’analisi prestazionale

Tratto dalla tesi di laurea “PROGETTAZIONE DELLA SICUREZZA ANTINCENDIO NELLE STRUTTURE SANITARIE: SIMULAZIONI DI INCENDIO E DI ESODO” – Autore: ing. Simone De Fazi – Rel. Prof. Ing. Massimo Guarascio, Correl. Ing. Nicolò Sciarretta. Corso di Laurea di Ingegneria della Sicurezza dell’Università La Sapienza di Roma. Il modello di evacuazione EVAC Fin dal suo primo rilascio il software FDS è stato usato da un sempre crescente numero di ingegneri, compagnie, autorità ed Università per simulare…

La Nuova UNI 12845: 2015

Cosa cambia nella progettazione degli impianti a sprinkler AUTORE: Giovanni La Cagnina, Responsabile Tecnico Namirial Spa e Presidente Fire Pro Ad agosto 2015 è uscita la nuova norma EN 12845, al momento in inglese, che introduce importanti novità introducendo l’utilizzo di tecnologie (sprinkler ESFR e CMSA) per le quali fino ad oggi era necessario utilizzare norme cosiddette “internazionalmente riconosciute” come le americane NFPA e Factory Mutual (più comunemente definite FM). E proprio per questo motivo,…

La Nuova UNI 10779: 2014

Cosa cambia nella progettazione degli impianti idranti Autore: Giovanni La Cagnina, Presidente Fire Pro e Responsabile Tecnico Namirial Spa Da poco è uscita la nuova norma per la progettazione degli impianti ad idranti UNI 10779, che annota alcune sostanziali differenze rispetto alla versione precedente. Vediamo velocemente, ripromettendoci di analizzare più dettagliatamente i punti nei prossimi articoli, quali sono le principali novità introdotte. Innanzitutto, cosa non banale, la nuova norma introduce il concetto di reti ordinarie e reti all’aperto, mantenendo…