Lingue: enites

Certificazione energetica

 

Certificazione energetica: cos’è e a cosa serve

La certificazione energetica degli edifici, ormai in vigore nel nostro paese da 10 anni, è la procedura che permette di redigere la pagella energetica di un immobile consentendo agli acquirenti o ai locatari di conoscerne preventivamente la prestazione energetica e capire i consumi di combustibili e le relative spese necessari per mantenere le condizioni di benessere termo-igrometrico previsti dalla legge in funzione della destinazione d’uso.

Si tratta dunque di uno strumento sia conoscitivo, ma anche migliorativo, dell’efficienza energetica di un immobile e che permette di ipotizzare un certo numero di interventi finalizzati ad ottimizzare i consumi energetici a beneficio dell’ambiente e delle spese economiche da sostenere. Un ottimo alleato dell’ambiente e dei risparmi.

Certificazione Energetica

Normativa di riferimento

La certificazione energetica degli edifici è oggi regolamentata dalle nuove Linee Guida nazionali pubblicate il 26/06/2015 insieme al Decreto Requisiti minimi (attuativi della Legge 90/2013), le quali hanno modificato profondamente il modo di verificare la classe energetica degli edifici introducendo nuovi importanti concetti quali l’edificio di riferimento standard calcolato per ogni singolo edificio o unità immobiliare oggetto di verifica.

È un documento che deve essere redatto da un tecnico abilitato, il certificatore energetico, che, previo sopralluogo, elabora un modello matematico del sistema edificio-impianto e calcola, in base alle indicazioni previste dalle normative tecniche di riferimento, la prestazione energetica degli edifici e la relativa classe energetica risultante.

Quando sono richieste le certificazioni energetiche degli immobili

La Certificazione Energetica è obbligatoriamente richiesta nei seguenti casi:

  1. Compravendita: trasferimenti a titolo oneroso
  2. Affitto di edifici o singole unità immobiliari
  3. Annunci di vendita o affitto di unità immobiliari (per determinare l’indice di prestazione energetica)
  4. Edifici di nuova costruzione al termine dei lavori
  5. Ristrutturazione importante quando i lavori insistono su oltre il 25% della superficie dell’involucro (pareti e tetti) dell’intero edificio
  6. Edifici pubblici ed aperti al pubblico
  7. Per tutti i contratti nuovi o rinnovati per gestione degli impianti termici o di climatizzazione di edifici pubblici

L’attestato di prestazione energetica va in ogni caso aggiornato tutte le volte che si eseguono degli interventi sull’immobile che ne determinano la variazione della classe di efficienza energetica, come la sostituzione di infissi, la posa di isolanti termici, la sostituzione dei generatori e altro ancora.

Efficienza energetica

Lo strumento per la certificazione energetica degli edifici: APE

La certificazione energetica di un immobile è possibile grazie alla redazione di una pagella energetica che ne riassume, numericamente e visivamente, le caratteristiche e i consumi. Si tratta dell’Attestato di Prestazione Energetica (comunemente chiamato APE).

L’APE è un documento dal formato standard che riporta le seguenti informazioni:

  • I dati generali e identificativi dell’immobile
  • I servizi energetici presenti
  • La prestazione globale del fabbricato
  • La classe energetica dell’immobile (su una scala che va dalla A4, la più prestante, fino alla G, la più scadente)
  • I valori di riferimento minimi di efficienza energetica
  • Gli indici di prestazione rinnovabile e non rinnovabile
  • Le quantità annue di energia consumata per vettore energetico
  • Le raccomandazioni per il miglioramento dell’efficienza energetica

Come già anticipato prima, esso può essere redatto esclusivamente da un tecnico abilitato previo sopralluogo, indicazione per altro da inserire nell’attestato, da effettuare presso gli immobili oggetto di verifica.

 

Namirial e la Certificazione Energetica: Termo

Termo è uno dei software di punta di Namirial completamente dedicato al mondo della certificazione energetica degli edifici. Consente:

  • Il calcolo delle prestazioni in base ai vari regolamenti vigenti in Italia, sia a livello nazionale che regionale
  • Le verifiche di legge 10
  • Di effettuare diagnosi energetiche
  • Il calcolo della ripartizione delle spese condominiali secondo quanto previsto dalla UNI 10200/2018
  • I carichi termici estivi secondo il metodo Carrier-Pizzetti

e tutto attraverso un unico software, semplice da usare ma allo stesso tempo preciso e puntuale nelle verifiche di legge.

Leggi tutti i dettagli sul software Namirial Termo

Termo - Sempre aggiornato alle nuove normative