Novità: Gestione minicodice

CPI win Attività

Software Progettazione Attività Antincendio

Il primo e unico software ufficialmente rispondente ai requisiti tecnici individuati dalla Rete delle Professioni Tecniche per la progettazione avanzata con il Codice di Prevenzione Incendi secondo il D.M. 03/08/2015 revisionato dal D.M. 18/10/2019. Possibilità di trattare qualunque attività che si svolge nei luoghi di lavoro sia secondo il D.M. 03/09/2021 (c.d. minicodice) che con il D.M. 03/08/2015.

Il software consente la progettazione delle attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco, sia a normativa specifica che non, aggiornato totalmente al nuovo Regolamento di Prevenzione Incendi, secondo il D.P.R. 151/11, D.M. 07/08/2012, D.M. 20/12/2012 e D.M. 03/08/2015 con relative RTV.

E con la nuova APP gratuita CPI win Note specifica per i sopralluoghi di prevenzione incendi, puoi inoltre raccogliere tutti i dati che riguardano l’attività secondo il D.M. 03/08/2015 comodamente con il tuo dispositivo in mobilità.

Provalo ora
Scopri CPI win Attività

Verifiche normative

Software progettazione attività

Aggiornato agli ultimi decreti attuativi delle nuove attività introdotte dal D.P.R. 151, CPI win® Attività consente di redigere la relazione da presentare ai VV.F ad esempio per i campeggi, attività 66.3.B gestita secondo il D.M. 28/02/2014, per la demolizione di veicoli e simili, attività 55.1.B e 55.2.C gestita secondo il D.M. 01/07/2014, per gli asili nido, attività 67.3.B gestita secondo il D.M. 16/07/2014 o per le macchine elettriche, attività 48.1.B gestita secondo il D.M. 15/07/2014, integrando anche le modifiche all’attività 66.1.A secondo il D.M. 14/07/2015 e all’attività 68 secondo il D.M. 19/03/2015.

La progettazione secondo la Regola Tecnica Orizzontale D.M. 03/08/2015 permette in maniera intuitiva la gestione delle varie strategie antincendio, permettendo in maniera semplice la classificazione del livello di prestazione e la scelta tra una soluzione conforme o una soluzione alternativa.

Verifiche normative - CPI win Attività
Scenari - CPI win Attività

Riconoscimenti

Il modulo CPI win® Attività aiuta il professionista antincendio nella scelta della norma più conveniente da utilizzare per la gestione delle nuove RTV introdotte con il D.M. 03/08/2015.

La comparazione dei requisiti richiesti per la progettazione con “i vecchi decreti esistenti” o secondo l’approccio prestazionale introdotto con il D.M. 03/08/2015 e le RTV emanate consente al progettista di scegliere la norma più conveniente per la progettazione dell’attività in esame.

Il modulo CPI win® Attività con la funzionalità Scenari ha ottenuto il riconoscimento da parte della Rete delle Professioni Tecniche come Programma rispondente ai requisiti tecnici individuati dalla Rete delle Professioni Tecniche per la progettazione avanzata con il Codice di prevenzione incendi (DM 03/08/2015).

AVVISO R.P.T. del 13/09/2017.

Documentazione completa

Documentazione completa e nuova modulistica antincendio obbligatoria da Marzo

I moduli che costituiscono il programma rappresentano lo strumento ideale per i professionisti e soddisfano le esigenze dei più esperti, costituendo anche una insostituibile guida per coloro che si affacciano per la prima volta nel settore.

Attraverso l’applicativo è possibile ottenere automaticamente e in maniera integrata per tutte le attività di progetto, la relazione, oltre a tutta la documentazione obbligatoria associata, per espletare le pratiche dei Vigili del Fuoco secondo gli schemi e le modalità previste dall’attuale normativa, compreso il passaggio al SUAP.

Documentazione completa - CPI win Attività
Verifica normativa - CPI win Attività

Gestione D.M. 03/08/2015 e RTV

Il modulo CPI win® Attività consente la progettazione per le 50 attività indicate all’art.2 del D.M. 03/08/2015 e anche per le RTV fin qui emanate, ovvero capitolo V.4 Uffici – capitolo V.5 Attività ricettive turistico – alberghiere – capitolo V.6 Attività di autorimessa – capitolo V.7 Attività Scolastiche – capitolo V.8 Attività Commerciali – capitolo V.9 Asili nido – capitolo V.10 Edifici tutelati – capitolo V.11 Strutture sanitarie – capitolo V.12 Altre attività in edifici tutelati – capitolo V.13 Chiusure d’ambito in edifici civili – capitolo V.14 Edifici di civile abitazione – capitolo V.15 Attività di intrattenimento e di spettacolo a carattere pubblico.

Gli edifici o locali adibiti ad uffici con oltre 300 persone presenti, attività 71 ai sensi del D.P.R. 151/2011, possono essere analizzati o secondo il D.M. 22/02/2006 o come  norma tecnica verticale (capitolo V.4 – Uffici), secondo il D.M. 8 giugno 2016 aggiornato dal D.M. 14/02/2020, che rappresenta la prima Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015.

Le attività ricettive turistico – alberghiere, attività 66 ai sensi del D.P.R. 151/2011, possono essere analizzate o secondo il D.M. 04/04/1994, 06/10/2003 e 14/07/2015 o come  norma tecnica verticale (capitolo V.5 – Attività ricettive turistico – alberghiere), secondo il D.M. 9 agosto 2016 aggiornato dal D.M. 14/02/2020, che rappresenta la seconda Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015.

Le attività autorimesse, attività 75 ai sensi del D.P.R. 151/2011, sono analizzate come norma tecnica verticale (capitolo V.6 – Attività di autorimessa), secondo il D.M. 15 maggio 2020, che rappresenta la terza Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015 e l’unica norma valida per le attività di autorimessa.

Le attività scolastiche, attività 67 ai sensi del D.P.R. 151/2011, ad esclusione degli asili nido, possono essere analizzati o secondo il D.M. 26/08/1992 o come norma tecnica verticale (capitolo V.7 – Attività Scolastiche), secondo il D.M. 7 agosto 2017 aggiornato dal D.M. 14/02/2020 che rappresenta la quarta Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015.

Le attività commerciali, attività 69 ai sensi del D.P.R. 151/2011, possono essere analizzate  o secondo il D.M. 27/07/2010 o come norma tecnica verticale (capitolo V.8 – Attività Commerciali), secondo il  D.M. 23 novembre 2018 aggiornato dal D.M. 14/02/2020 che rappresenta la quinta Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015.

Gli asili nido, attività 67 ai sensi del D.P.R. 151/2011, possono essere analizzati o secondo il D.M. 16/07/2014 o come norma tecnica verticale (capitolo V.9 – Asili nido), secondo il D.M. 6 aprile 2020 che rappresenta la sesta Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015.

Gli edifici sottoposti a tutela ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, aperti al pubblico, destinati a contenere musei, gallerie, esposizioni, mostre, biblioteche e archivi, attività 72 ai sensi del D.P.R. 151/2011, possono essere analizzati o secondo il decreto del Ministro per i beni culturali e ambientali di concerto con il Ministro dell’interno 20 maggio 1992,n. 569, e al decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1995, n. 418 o come norma tecnica verticale (capitolo V.10 – Edifici sottoposti a tutela), secondo il D.M. 10 luglio 2020 che rappresenta la settima Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015. Gli edifici sottoposti a tutela contenenti una o più attività soggette, ad esclusione di quelli destinati a musei, gallerie, esposizioni, mostre, biblioteche e archivi, possono essere esaminati con la norma tecnica verticale (capitolo V.12 Altre attività in edifici tutelati) secondo il D.M. 14 ottobre 2021 che rappresenta la nona Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015

Le strutture sanitarie, attività 68 ai sensi del D.P.R. 151/2011, possono essere analizzate o secondo il D.M. 16/07/1914 e 18/09/2002 o come norma tecnica verticale (capitolo V.11 – Strutture sanitarie), secondo il D.M. 29 marzo 2021 che rappresenta l’ottava Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015

Il decreto D.M. 30 marzo 2022 introduce la nuova norma tecnica capitolo V.13 Chiusure d’ambito degli edifici civili.

Gli edifici di civile abitazione, attività 77 ai sensi del D.P.R. 151/2011, possono essere analizzati o secondo il D.M. 16/05/1987 n. 246 o come norma tecnica verticale (capitolo V.14 – Edifici di civile abitazione), secondo il D.M. 19 maggio 2021 che rappresenta l’ottava Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015.

I locali di pubblico spettacolo, attività 65 ai sensi del D.P.R. 151/2011, possono essere analizzati o secondo il D.M. 19/08/1996 o come norma tecnica verticale (capitolo V.15 –  Attività di intrattenimento e di spettacolo a carattere pubblico), secondo il D.M. 22 novembre 2022 che rappresenta l’undicesima Regola Tecnica Verticale derivata dalle nuove linee guida e metodologie introdotte con il D.M. del 3 Agosto 2015.

Gestione MiniCodice D.M. 03/09/2021

CPI win® Attività consente anche di gestire i criteri di progettazione, realizzazione ed esercizio della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro secondo il D.Lgs. 81 classificati a basso rischio di incendio sia secondo le indicazioni dell’allegato I al D.M. 03/09/2021 sia secondo il D.M. 03/08/2015.

Attraverso l’applicativo è possibile effettuare la valutazione del rischio con metodo semi quantitativo, verificare i requisiti minimi dell’allegato I del D.M. 03/09/2021, definire le varie strategie antincendio con le relative misure di protezione e gestionali da adottare.

Leggi i dettagli

Novità!
Software minicodice rischio incendio
Acquista ora il nuovo modulo MiniCodice, è in offerta lancio!

Progettazione con verifica integrata

Il software indica in tempo reale l’elenco delle anomalie riscontrate in rapporto alle norme, evidenziando anche eventuali incongruenze nei dati immessi o mancanti, nonché fornendo immediato riscontro mediante apposito focus normativo. E’ possibile quindi eseguire in maniera del tutto integrata e coordinata la valutazione del rischio, adesso anche con il nuovo metodo F.R.A.M.E. totalmente integrato con i dati del compartimento in esame, calcolare il carico di incendio, creare il piano di emergenza, consultare una guida normativa completa e sempre aggiornata, compilare automaticamente i modelli (aggiornati) dei vigili del fuoco, e, di grande importanza, gestire il complesso dei documenti necessari per il completamento delle pratiche, a seconda del tipo di attività e del tipo di pratica stessa: CPI win® Attività indica, infatti, tutta la documentazione necessaria, comprensiva di certificati e omologazioni dei prodotti impiegati.

CPI win® Attività è immediato, veloce, di semplice comprensione e flessibile, consentendo di lavorare con la certezza del rispetto normativo ma anche, sotto la propria responsabilità, di forzare i dati e la conseguente relazione.

Progettazione con verifica integrata - CPI win Attività
Interscambio dati con CPI win Note

Interscambio dati con APP CPI win Note

Attraverso la funzione di interscambio dati, da CPI win Attività, si possono importare i dati del sopralluogo effettuato con l’APP CPI win Note.

Tutto ciò in modo semplice e dinamico, tramite la selezione dei file contenenti i dati dell’APP e i relativi eventuali contenuti multimediali, ai quali si potrà accedere facilmente attraverso degli appositi pulsanti nelle varie sezioni del programma. La funzione di lettura e conversione dei dati viene fatta dopo aver creato un nuovo progetto. Gli edifici con i dati dei piani, le varie attività con i relativi comparti e locali vengono direttamente visualizzati nel programma, pronti per l’inserimento delle varie strategie progettuali.

Leggi i dettagli

Funzionalità di interscambio dati con CPI CAD

Attraverso la funzione di interscambio dati, da CPI win Attività, si possono esportare i dati inseriti ed importarli sotto forma di simboli e segnali grafici, nel modulo CPI CAD e viceversa. Tutto ciò in modo semplice e dinamico, tramite la presenza di simboli/blocchi speciali che rappresentano la simbologia antincendio, ai quali accedere facilmente attraverso un archivio apposito.

La funzione di lettura e conversione dati può essere fatta in qualsiasi momento e in ogni stadio del progetto. Infatti, qualsiasi modifica apportata ad un progetto di CPI CAD, può essere facilmente aggiunta (o se necessario sostituita) ai dati presenti nel progetto di attività. Un comando di check up in CPI CAD, invece, verifica che le informazioni inserite sotto forma di simboli e segnali non siano duplicate o ridondanti.

Leggi i dettagli

CPI win CAD
Integrazione con Telepratica - CPI win Attività

Utilità

Il software è integrato con Namirial Telepratica per l’invio della pratica CPI al SUAP e la gestione della firma, anche grafometrica.

Moduli del software
Scegli il tuo modulo o vai sullo shop e verifica i pacchetti disponibili
Non sei sicuro di acquistarlo? Provalo prima!
Dettagli su CPI win Attività
  • Aggiornato al DPR 151/11 e successive Norme e Circolari: individuazione automatica delle attività di classe A, B, C.
  • Aggiornato al D.M. 03/09/2021 (minicodice) per qualunque attività che si svolge nei luoghi di lavoro.
  • Trattazione in un unico progetto di tutte le attività connesse, definendo quella principale e quelle secondarie e creando una relazione unica, redatta secondo gli schemi e i principi previsti dalle normative.
  • Gestione dei punti di deroga tramite un percorso automatizzato che parte dall’individuazione della situazione “fuori norma” per arrivare alla compilazione del relativo modello.
  • Compilazione automatica dei modelli ufficiali dei Vigili del Fuoco e in generale di tutta la documentazione relativa alla pratica antincendio, partendo direttamente dai dati già immessi.
  • Gestione della documentazione necessaria alle procedure di SCIA, Valutazione dei Progetti, Attestazione periodica di conformità, Domanda di deroga, Nulla osta di fattibilità, Verifiche in corso d’opera, ecc..
  • Disegno e definizione delle planimetrie di emergenza e di prevenzione incendi; l’immissione dei dati può avvenire sia tramite imputazione diretta secondo il percorso guidato, sia mediante lettura grafica delle planimetrie di emergenza create con un CAD integrato.
  • Valutazione del rischio incendio secondo diverse metodologie (fino a 4 per le attività industriali).
  • Creazione automatica del Piano di Emergenza sfruttando le informazioni già inserite per l’attività in esame.
  • Stampa della check-list dei dati da recepire durante un eventuale sopralluogo.
  • Creazione e gestione, con scadenzario automatizzato, del registro antincendio dei propri clienti.
  • Ricerca, visualizzazione veloce e stampa di tutte le norme di settore (GUIDA NORME, vedi sezione Utilità), tramite applicazione di filtri la possibilità di navigazione tra di esse mediante link ipertestuali interni. Aggiornamento in real time di tutte le norme.
  • Calcolo del carico d’incendio e della classe di tutti i compartimenti presenti nelle attività di progetto, sia secondo il D.M. 03/08/2015 che secondo il D.M. del 2007 e successivi aggiornamenti, sia tramite elenco dei materiali (con un ricco archivio personalizzabile) sia mediante metodo statistico e relativo archivio delle attività predefinite.
  • Verifica tabellare della resistenza al fuoco secondo il D.M. 16/02/2007 e successive variazioni, ottenendo una relazione completa e personalizzabile (quella analitica è possibile mediante la suite CPI win® REI).
  • Interazione e scambio dati tra tutti i moduli antincendio, per evitare ridondanza delle informazioni già inserite.
  • Rilascio di una relazione completamente editabile e personalizzabile.
  • Creazione dei seguenti elaborati: relazione di progetto, piano di emergenza, relazione calcolo carico incendio, relazione di valutazione del rischio, modelli di presentazione e gestione delle domande, planimetrie di emergenza in formato dwg o dxf.
Video tutorial CPI win Attività
Guarda i video tutorial completi
Approfondimenti
Leggi gli approfondimenti sull'antincendio

Valutazione del rischio incendio con il metodo F.R.A.M.E.

Nuovo metodo Fire Risk Assessment Method for Engineering: valutazione del rischio incendio Data pubblicazione: 12/09/2023 Con l'entrata in vigore del ...

Dettagli sul nuovo CPI win FSE 4.0

Studio della genesi dell'incendio con il nuovo Namirial CPI win FSE 4.0 Data pubblicazione: 24/07/2023 Gli aggiornamenti di Namirial CPI ...

Nuova modulistica PNRR – Circolare DCPREV

Nuova modulistica PNRR - Circolare DCPREV prot. n. 9663 del 26/06/2023 Data pubblicazione: 06/07/2023 Per il rilancio dell’economia dopo il ...

Il ruolo dei modelli di simulazione per l’esodo

L'importanza della simulazione dell'esodo nella prevenzione incendi Data pubblicazione: 09/06/2023 La Fire Safety Engineering consiste nell'applicazione di principi ingegneristici, di ...

Nuova RTV per le attività di intrattenimento e di spettacolo

D.M. 22/11/2022 nuova RTV capitolo V.15 per le attività di intrattenimento e di spettacolo a carattere pubblico Data pubblicazione: 26/01/2023 ...

Aggiornamento della Valutazione del Rischio Incendio

Valutazione del Rischio Incendio Data pubblicazione: 04/10/2022 La valutazione del rischio incendio sui luoghi di lavoro dal minicodice al testo ...
×
Menu CPI win Attività
×
Eventi gratuiti e sconti fino al 35 %
Special Promo Namirial Construction Academy