Strato

Software topografia e progettazione stradale

Torna alla pagina prodotto

Rilievi con drone

Rilievi con drone - 1Vengono aperti e memorizzati direttamente i file binari in formato standard .las.
L’apertura può essere eseguita per la nuvola di punti completa oppure con la possibilità di definire un offset di importazione rispetto ad un asse predefinito, in modo da memorizzare solo la fascia interessata per velocizzare le successive operazioni.
L’importazione prevede il riconoscimento automatico dei colori RGB, del grado di riflettenza e della eventuale classificazione.

Possibilità di eseguire la classificazione dei punti (qualora non eseguita) identificando per zone, anche con l’applicazione di filtri per quota, le colorazioni rgb appartenenti alle categorie standard di punti diversi (terreno, alta/media/bassa vegetazione, costruzioni, acqua, ecc.), Estrazione diretta di profili longitudinali e di sezioni trasversali riferite ad assi planimetrici definiti, con impostazione dell’ampiezza della zona da estrarre, della distanza minima tra i punti estratti e di eventuali filtri altimetrici.

 

Rilievi con drone - 3Generazione della griglia dalla nuvola di punti con possibilità di definire: l’ampiezza della griglia; il dislivello massimo in modo da eliminare automaticamente, dove possibile, i punti non appartenenti al terreno; il riempimento automatico di zone non rilevate. Sul modello calcolato con l’appropriato algoritmo è possibile inserire linee di discontinuità create graficamente utilizzando le ortofoto della zona, con calcolo automatico delle quote relative. Con un potente editor grafico sui punti o per zone è possibile apportare tutte le modifiche necessarie per ottenere il modello corretto.

Per questo tipo di applicazione è necessario il modulo:

1.1 – Planimetrie (senza limiti di punti).